Ufficio Stampa

Sabato 22 e domenica 23 ottobre visite gratuite a laboratori e atelier per mostrare e raccontare come nascono le creazioni che tutto il mondo ci invidia. Prenotazioni su www.apritimoda.it

Milano, 17 ottobre 2022 – Un vero e proprio viaggio nell’Italia della moda e dell’eccellenza artigianale. Sabato 22 e domenica 23 ottobre torna ApritiModa, l’evento giunto alla sesta edizione che consente a tutti di scoprire come nascono le creazioni famose nel mondo. Dal Piemonte alla Sicilia, 100 luoghi meravigliosi, tra atelier di brand famosi e laboratori dell’eccellenza artigianale solitamente chiusi al pubblico, apriranno le porte per mostrare e raccontare il Made in Italy.

Tra le tante proposte, il setificio amato dalle case reali, la sartoria che ha vestito attori e politici di fama mondiale e quella che realizza capi a partire da materiali di recupero; i laboratori teatrali con migliaia di costumi e l’atelier che fornisce abiti e accessori d’epoca per film. E poi cappellifici, concerie, ombrellifici e stilisti famosi nel mondo. E tanti altri, ma tutti con storie affascinanti e uniche da raccontare, come quelle delle famiglie che da oltre un secolo si tramandano conoscenza e amore per il lavoro manuale.

Navigando sulla mappa del sito www.apritimoda.it è possibile scoprire i 100 appuntamenti e scegliere la propria visita, guidata e gratuita (prenotazione obbligatoria), per svelare i segreti di un comparto che è testimonial delle qualità italiane ma anche un pilastro della nostra economia, il secondo settore industriale d’Italia, come spiegano i dati di Camera Nazionale della Moda: un fatturato di 82 miliardi di euro nel 2021 e 600mila persone impiegate direttamente (altrettante quindi nel commercio e nel terziario). E per il 2022 si annunciano numeri record.

“Continuiamo il viaggio attraverso il saper fare italiano che abbiamo iniziato nel 2017 con un’idea: quella di far conoscere la realtà della moda – ha spiegato Cinzia Sasso, giornalista e ideatrice di ApritiModa -. Continuiamo a raccontare quello che c’è dietro il mondo meraviglioso ma distante, della moda. Che è un patrimonio di saperi immenso, diffuso e poco conosciuto”. “Il 2023 – ha aggiunto -sarà l’anno europeo della formazione professionale e noi speriamo di fare la nostra parte nel far conoscere e amare i mestieri che stanno dietro questo settore che fatica a trovare addetti. Ci piacerebbe che, anche grazie ad ApritiModa, diventassero attraenti, così com’è successo da quando i cuochi si sono trasformati in chef”.

Nei giorni scorsi ApritiModa ha raccontato la bellezza e la bravura del Made in Italy nel cuore dell’ Europa con una presentazione a Bruxelles presso il Parlamento europeo e poi con un ricevimento speciale organizzato dall’Ambasciata italiana cui hanno partecipato Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana e Alberto Vanderbilt Cavalli, direttore della Fondazione Cologni per i Mestieri d’Arte.

E quest’anno per la prima volta è on air “ApritiModa – Il podcast”, la serie prodotta da Dr Podcast Audio Factory Ltd che racconta, attraverso le voci dei protagonisti, alcune delle realtà che apriranno al pubblico. Cinque puntate (“La nostra pelle”, “Il tesoro di Biella”, “La sapienza dell’intreccio”, “Milano è moda” e “Oltre il sipario”) disponibili gratuitamente su tutte le piattaforme di streaming (tra le altre, Spotify, Apple Podcast e Spreaker). A conclusione della serie podcast sarà realizzato – in esclusiva per la piattaforma podcasting Intesa Sanpaolo On Air – un episodio speciale che raccoglierà i migliori momenti delle 5 puntate.

Si rinnova la collaborazione tra NABA, Nuova Accademia di Belle Arti e ApritiModa, che quest’anno si è articolato in un contest, lanciato agli studenti dell’Accademia insieme a Consorzio di tutela della DOC Prosecco. Agli studenti dei Trienni, Bienni Specialistici e Master Accademici di NABA è stato infatti chiesto di elaborare l’etichetta per un’edizione limitata di Prosecco DOC e Prosecco DOC Rosé. Due proposte sono state premiate, oltre ad una menzione speciale, portando alla produzione di alcune bottiglie vestite con le etichette disegnate ad hoc. Le special edition saranno poi distribuite in tutta Italia in una serie di momenti conviviali che coinvolgeranno vari atelier e laboratori aperti al pubblico in occasione di ApritiModa.

Intesa Sanpaolo si conferma per il terzo anno consecutivo main sponsor di ApritiModa. Fabrizio Paschina, executive director Comunicazione e Immagine Intesa Sanpaolo, ha commentato: “Con il sostegno a iniziative come ApritiModa, che promuovono la cultura del bello, la Banca testimonia l’importanza di dare visibilità alle eccellenze del Made in Italy e conferma ancora una volta lo stretto legame con il territorio nazionale”.

ApritiModa ha il patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Cultura, Ministero dello Sviluppo Economico, Fai – Fondo Ambiente Italiano, Fondazione Altagamma e Comune di Milano.
Camera Nazionale della Moda Italiana e Fondazione Cologni dei Mestieri dell’Arte sono partner istituzionali.
Con il contributo di Regione Lombardia e Fondazione Fiera Milano. Intesa Sanpaolo è main sponsor.
Consorzio di tutela della DOC Prosecco è Official Sparkling Wine dell’evento. Sponsor: Gruppo Unic Lineapelle, Allianz Trade, Lauretana, BWH Hotel Group, Mirta, Kartell, SERRA&FONSECA e NABA, Nuova Accademia di Belle Arti.

Ufficio Stampa